Il rilancio di Motorola, tra nuovi prodotti e cambi manageriali

Grandi novità in arrivo a breve per lo storico marchio, che fu leader negli anni novanta nel campo della telefonia mobile, e che vuole continuare a far parlare di se in tutto il mondo.



Motorola


Parliamo di Motorola, e quindi anche di Lenovo.
Non stiamo dando i numeri… e vi spieghiamo subito il perché.
La famosissima azienda americana nata nel lontano 1928, con sede nello stato dell’Illinois, nel 2011 aveva avuto i primi importanti cambi strutturali: dopo la divisione in due società distinte, la Motorola Solutions e la Motorola Mobility, quest’ultima venne ceduta a Google Inc.
Fu nel gennaio del 2014 che subentrò l’attuale proprietà di Lenovo, azienda cinese annoverata come la più grande produttrice al mondo di personal computer, che rilevò da Google il 95% di Motorola Mobility per una cifra che si aggirava intorno ai tre miliardi di dollari.
Motorola Lenovo
Dopo qualche anno passato a produrre smartphone differenti, proponendoli sul mercato con entrambi i brand del gruppo, a partire dallo scorso 2017 l’azienda ha deciso di puntare tutto sul più conosciuto marchio con la “M”, mettendo da parte la griffe Lenovo.
Dopo questo doveroso premesso, che vi aiuta a capire meglio chi e cosa c’è dietro, possiamo parlarvi delle novità attuali: Aymar de Lencquesaing, l’ormai ex presidente che aveva abbandonato la guida della società ad inizio anno, ha lasciato il posto a Sergio Buniac, figura con oltre 20 anni di servizio all’interno del team e una ineguagliabile conoscenza dei prodotti Motorola. Buniac è l’uomo dietro al successo delle attività dell’azienda in America Latina, mercato in cui Motorola è particolarmente forte.
Il cambiamento al vertice è stato annunciato da Motorola stessa attraverso un post ufficiale sul blog, anticipando anche che i primi nuovi prodotti del 2018 saranno rivelati a breve, e dichiarando: “Sergio è molto rispettato nel settore, sappiamo che è la scelta giusta per portarci avanti come Presidente e Chairman di Motorola”.
Per quanto riguarda invece i nuovi modelli di smartphone per quest’anno, sembra proprio che la società stia lavorando sulla prossima generazione delle serie Moto G, Moto E e Moto Z, che potrebbero essere presentate già nel mese di aprile.
Le tre serie dovrebbero presentarsi ai clienti con tre differenti declinazioni: base, Plus e Play, variante che si suppone faccia ritorno in questo 2018, in quanto proprio l’E5 Play è stato recentemente avvistato sul sito ufficiale di Motorola negli Stati Uniti.
Moto E5 Plus
Moto E5 
Molti sono i rumors circolanti in rete, con informazioni troppo differenti per riuscire a farci un’idea chiara e delineata sulle caratteristiche tecniche ed estetiche dei nuovi device. Se c’è una cosa che non amiamo proprio fare, è fornirvi informazioni che non corrispondano alla realtà futura; non vogliamo illudere nessuno. Sicuramente possiamo dire che la serie E sarà la “entry level”, con la versione Plus dotata di dimensioni maggiori rispetto al più compatto Moto E5, mentre la fascia media sarà affidata alla serie G.

Moto G6
Moto G6

Non ci resta che aspettare qualche settimana e verificare con i nostri occhi il nuovo design che verrà lanciato dall’azienda ormai cinese, che ha subito anni di cambiamenti e di rinnovamenti ma che risulta sana ed assolutamente attiva su progetti futuri, e che non abbandona la missione di ritagliarsi la propria fetta di mercato, nonostante negli ultimi anni la concorrenza sia abbondante e notevolmente agguerrita, e di proporre alla clientela prodotti concreti, ricchi di sostanza e di qualità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: