Recensione ASUS ROG Strix Fusion 300: le cuffie per gamers e non solo

Cari seguaci di logicamentesmart oggi, grazie ad ASUS, vi parliamo delle ASUS ROG Strix fusion 300: le cuffie pensate e realizzate per gli amanti dei videogames e non solo.
Il design segue l’anima Rock del marchio ROG (Republic of gamer), linee strong e materiali premium fanno di queste cuffie un vero e proprio must per chi del games ci ha fatto la propria “ragione di vita”.

Rimanendo in tema design, le Strix Fusion sono realizzate in metallo e plastica, un mix che dona alle Strix Fusion il giusto bilanciamento tra peso e comfort, al tatto sono ben assemblate è offrono sostanzialmente una sensazione di robustezza. I grossi padiglioni auricolari sono internamente in pelle mentre nella parte esterna sono presenti 2 entrate: una USB ed una per un Jack da 3,5 mm, mentre subito sopra nella parte sinistra è invece nascosto il microfono a scomparsa. Sulla destra c’è invece il tasto per attivare o disattivare il virtual surround 7.1.

Essendo sostanzialmente delle cuffie possiamo dire il suono risulta chiaro, non ci sono distorsioni o fruscii, i bassi non sono eccessivi e nel complesso è tutto ben bilanciato. L’uso ludico è piacevole ed è altrettanto piacevole l’impiego per la visione di un film o per ascoltare della musica, nonostante queste cuffie siano progettate e pensate per i gamers.
Il prezzo tutto sommato non è eccessivo considerato i materiali con cui sono costruite, quindi,per chi vuole un ottima esperienza di gioco ma non intendete spendere troppo, le ROG Strix fusion 300 sono un ottima soluzione.